Wasi: sportello psicologico per donne migranti

ASCS

Wasi: sportello psicologico per donne migranti

Wasi, che in lingua quechua significa casa, è un progetto realizzato da ASCS in collaborazione con la Chiesa del Carmine e la Parrocchia di Santo Stefano Maggiore e con il contributo della CEI – Conferenza Episcopale Italiana.

Il progetto vuole offrire uno spazio di ascolto, confronto e condivisione alle donne migranti ed aiutarle a superare i traumi derivanti dal processo di migrazione.

Il servizio viene offerto in maniera gratuita in spagnolotagalogucraino russo da psicologhe madrelingua.

Di seguito la locandina con le date degli incontri online in lingua spagnola. Per la partecipazione è richiesta la preregistrazione.

Per info o registrazione +39 351 687 4011info@ascs.it