Nota alla Stampa

Padre Claudio Gnesotto, Presidente ASCS

Nota alla stampa

Nota alla Stampa

Come ASCS abbiamo accolto con gioia la notizia che le 49 persone a bordo delle navi Sea-Watch e Sea-eye siano state fatte finalmente sbarcare. Siamo altresì lieti di assistere ad una soluzione condivisa dell’UE. Resta però il problema che la questione migratoria continui ad essere vista, analizzata e gestita come emergenza e non come fenomeno strutturale. In più i singoli Paesi europei mettono in campo azioni finalizzate troppo ai propri e limitati interessi nazionali. Resta urgente l’ampliamento della rete di coloro che, in ambito governativo, sono chiamati a discutere e a promuovere norme su questi temi così delicati. Pensiamo, forse sogniamo, al coinvolgimento di rappresentanti dei migranti e rifugiati stessi che potrebbero apportare punti di vista essenziali al dibattito. In ogni caso questo ennesimo evento durato quasi 20 giorni ha mostrato con estrema evidenza quanto debbano essere tenute in conto e rispettate da tutti gli stati norme realmente rispettose dei diritti umani e mosse dal fondamentale principio di solidarietà.

Padre Claudio Gnesotto, Presidente Agenzia Scalabriniana per la Cooperazione allo Sviluppo – ASCS

__________________________________

Milano, 10 gennaio 2019

+39 02 45476033 – info@ascsonlus.org – presidente@ascsonlus.org