Umanità: in bianco e nero

Antonina Zito - volontaria ASCS

Umanità: in bianco e nero

Il sorriso della gente, in bianco e nero.

L’accoglienza e l’ospitalità, in bianco e nero.

La capacità di scambiarsi il Bene, in bianco e nero.

La gioia di condividere la quotidianità, in bianco e nero.

La forza ed il coraggio, in bianco e nero.

Le passeggiate lungo le strade di Nampula, in bianco e nero.

Gli spostamenti in chapa, in bianco e nero.

 

Inaspettatamente, tutto ciò che “respiravo” perdeva ogni gradualità cromatica per lasciare spazio ad un “colore” netto, bianco e/o nero.

La sorte aveva assegnato alle persone nate nella “parte giusta” del pianeta (amici giusti, fortuna, potenza, ricchezza, libertà, dignità) il colore bianco; a tutto il resto del mondo il nero.

Che bestia capricciosa la “Sorte”…?!?!?!

…e che genere strano l’Uomo …?!?!?!

Ancora oggi, con millenni di guerre ed ingiustizie alle spalle, accettiamo di vivere “senza colori”, in bianco e nero!

UOMO:

Unica Razza, duplice colore.

Unico Sangue, duplice colore.

Unico Valore, duplice colore.

Unica Vita, duplice colore.

Un giorno l’umanità assisterà all’uguaglianza tra i popoli, ma non è questo il tempo.

Un giorno saremo tutti fratelli e sorelle, ma non è questo il tempo.

Un giorno avremo tutti pari opportunità e dignità, ma non è questo il tempo.

Questo è il tempo di lottare per l’uguaglianza, la fratellanza, le pari opportunità, la dignità, la Vita…

Forza e coraggio, andiamo avanti!

L’esperienza in Mozambico ha arricchito la mia coscienza del presente ed alimentato la speranza in un futuro migliore; e per tutto ciò sono infinitamente grata.

Grazie ad ASCS, ai padri Scalabriniani, grazie al popolo Mozambicano, a tutti coloro che mi hanno sostenuto in questo viaggio e… grazie alla Vita!

Un giorno l’UGUAGLIANZA non sarà solo un sogno lontano…

In bianco, Antonina Zito