Il Nunzio Apostolico Franco Coppola visita la casa del migrante Nazareth di Nuovo Laredo

Veronica De Sanctis - Volontaria ASCS Onlus

Il Nunzio Apostolico Franco Coppola visita la casa del migrante Nazareth di Nuovo Laredo

Come ogni anno la diocesi di Nuevo Laredo ha tenuto una messa in memoria dei migranti che hanno perso la vita nel tentativo di attraversare la frontiera con gli Stati Uniti. Insieme a più di 500 persone tra autorità politiche e religiose, cittadini e migranti, ha partecipato alla funzione l’inviato del Papa in Messico, Franco Coppola. Monsignor Coppola ha invitato a non restare indifferenti al fenomeno migratorio e alle ricadute sociali che si vivono ogni giorno in questa zona di frontiera.

Alcuni migranti della casa Nazareth hanno partecipato alla messa consegnando le offerte eucaristiche tra cui un lenzuolo, un asciugamano e un cambio di vestiti, simbolo della prima accoglienza che ricevono nella casa; un paio di scarpe e un gallone d’acqua simbolo del cammino, una Bibbia, pane e vino.

Dopo aver tenuto la messa, che si è svolta martedì scorso sulle rive del fiume Rio Bravo, l’inviato del Papa ha depositato nel fiume un’offerta di fiori a forma di croce per ricordare i migranti che hanno perso la vita nel tentativo di raggiungere il “sueño americano”,  pregando anche per i sogni e i desideri di tutti i migranti in cerca di una vita migliore.

Dopo la messa il Nunzio ha visitato la casa del migrante Nazareth, diretta da padre Giovanni Bizzotto. Monsignor Coppola ha condiviso la cena con i migranti e ascoltato le loro storie infondere in tutti speranza per un futuro migliore.

Leave a Reply